Mutinus caninus (Huds. ex Pers.) Fr.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Mutinus caninus (Huds. ex Pers.) Fr.

Caratteristiche morfologiche

Cappello: il ricettacolo fertile a forma cilindrica (diametro fino a 0,8 cm e lunghezza fino a 1,5 cm), appuntito, con o senza foro apicale; prima verdastro per la gleba, poi rosso per la superficie sottostante.
Gambo: lungo fino a 12 cm (diametro 0,5-0,8 cm), cilindrico, che si restringe alla base che si stacca facilmente dalla volva; biancastro o nocciola chiaro.
Carne: fragile, con piccoli fori, dall'odore leggermente sgradevole.
Volva: a uovo o a pera all'inizio, con alla base radicole di micelio allungate; ricoperta di mucilaggine nella quale si inserisce il gambo.
Spore: ellissoidali.

Mutinus caninus Mutinus caninus (Huds. ex Pers.) Fr. (foto Arturo Baglivo www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nei boschi di latifoglie, in zone umide, vicino a residui vegetali in decomposizione.
Non commestibile.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy