Lyophyllum rhopalopodium Clémençon
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientico: Lyophyllum rhopalopodium Clémençon
Sinonimi: Lyophyllum molybdinum Bull. ss. Ricken, Tricholoma molybdinum (Fr. : Fr.) Bigeard & Guillemin

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 7-20 cm, emisferico, pa piano convesso a campanulato, più tardi leggermente depresso al centro, margine involuto, color da grigio-brunastro a quasi bruno-nerastro, cuticola umida e separabile.
Lamelle: da annesse a decorrenti, strette, fitte, bianche con tendenza ad ingrigire e che si sporcano di nerastro al tocco.
Gambo: 7-12 x 2-6cm, claviforme-bulboso.
Carne: grigiarstra, immutabile alla rottura, senza odori e sapori particolari.
Spore: incolori, lisce.

Lyophyllum rhopalopodium Lyophyllum rhopalopodium Clémençon (foto www.pharmanatur.com)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Specie legata ai boschi di latifoglie, soprattutto carpini e querce.
In autunno.
Commestibilità non accertata .

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy