Clitocybe costata Kuehn. & Romagn.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiomiceti
Nome scientifico: Clitocybe costata Kuehn. & Romagn.
Sinonimo: Clitocybe incilis ss. Bresadola

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 4-8 cm di diametro, fino a 15 cm; di colore bruno-ocra-arancio, piu' scuro verso l'orlo. All'inizio convesso, poco umbonato, poi depresso o a imbuto; l'orlo e' spesso festonato, scanalato-inciso.
Lamelle: crema bianco, poi ocracee, molto fitte e decorrenti.
Gambo: 2,5-4 cm x 0,5-1 cm, fibroso-corticato, anche rugoso, pu' spesso alla base, piu' chiaro del cappello; prima pieno-farcito, poi cavo.
Carne: da biancastra a ocracea pallida, priva di odore, sapore tenue, farinosa.
Spore: ovali o citriformi, ialine.

Clitocybe costata Clitocybe costata Kuehn. & Romagn. (foto Arturo Baglivo http://www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova in gruppi nei boschi di conifere.
Commestibile.

Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy