Boletus speciosus Frost
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Boletus speciosus Frost
Sinonimi: Boletus pseudoregius Kallenbach (per la somiglianza con B. regius Krombh.)

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 8-14 cm, pulvinato; rosso bruno o rosso sangue; imbrunisce al tocco.
Tubuli: giallo-olivastri, adnati o quasi liberi.
Pori: minuti, rotondeggianti angolati, giallo zolfo, colorantisi di blu al tocco.
Gambo: giallo, finemente reticolato in giallo specialmente verso l'alto; verso il basso anche non reticolato e sfumato di rosso.
Carne: bianco gialla, vira nettamente al blu al taglio e al tocco, rosata nella parte inferiore del gambo.
Spore: cilindrico-elltiiche, giallastre in massa.

Boletus speciosus Frost Boletus speciosus Frost (foto Michael Kuo www.mushroomexpert.com)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di faggio, in terreni calcarei; a quote non elevate, in estate-autunno.
Commestibile.

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]