Sminturo - Sminthurus viridis L.
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Collemboli
Sottordine: Simphypleona
Famiglia: Sminturidi
Genere: Sminthurus
Specie: S. viridis L.

Piante ospiti: Soia, Erba medica, Bietola, Tabacco, Fava, Colture ortive e floricole, altre erbacee.

Identificazione e danno

L'adulto (circa 2 mm di lunghezza) ha corpo globoso di colore giallognolo, ricoperto da una rada peluria. Lo Sminturo infesta le colture attaccando i cotiledoni dei semi in germinazione e le foglioline delle giovani piante.
Il danno consiste nelle erosioni praticate dall'insetto che rode il mesofillo lasciando intatta un'epidermide. Le piantine, in un secondo tempo, appaiono così bucherellate in quanto l'epidermide residua si lacera.

Ciclo biologico

Lo Sminturo sverna allo stadio di uovo, deposto in gruppetti di alcune decine tra i residui della vegetazione sul terreno. In primavera, in condizioni di sufficiente umidità si ha la schiusa delle uova. Nel corso dell'anno si hanno diverse generazioni, a seconda dell'andamento climatico; infatti lo Sminturo è favorito da elevata umidità primaverile e da ristagni di acqua nel terreno.

Sminturo Sminthurus viridis L. Sminturo Sminthurus viridis L. (foto www.commanster.eu)

Lotta

Generalmente non arreca danni da giustificare interventi specifici di tipo chimico; una buona preparazione del letto di semina con un buon sgrondo delle acque è normalmente sufficiente a contenere l'infestazione.

Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy